DE VAIRUS

Come nacque e come si diffuse il virus PROLOGO Non molto tempo fa, praticamente ora. Un bieco imprenditore milanese, Pierminchia Bucodiluco si trovava a Tam-Beh in Laos assieme alla moglie di nobili origini, Varvassa Callosa Facciadiluco, con loro il figlio Pierperso Leccaluco di anni 15. Tutti loro erano originari di una località semisconosciuta chiamata Luco,Continua a leggere “DE VAIRUS”

LA TERZA STANZA

Cammina sull’asse. E’ buio, intorno. E’ come se una luce illuminasse solo lui. A braccia aperte sull’asse. In equilibrio sull’asse. Un piccolo e incerto passo dopo l’altro, con quella luce ignota che sottolinea il movimento. Oscilla impercettibilmente in preda ad un lieve senso di vertigine. Il buio lo rende cieco in tutto e per tuttoContinua a leggere “LA TERZA STANZA”

IL GIORNO DEL RITORNO

Quello fu il giorno in cui ritornarono. Li vidi arrivare di mattina presto, prima ombre indefinite, a causa della foschia che si estendeva sui campi; poi, mano a mano che il sole diradava la bruma, asciugando l’erba, la terra e le mie ossa, cominciai a distinguerne meglio i contorni, e quelle ombre lattiginose si trasformaronoContinua a leggere “IL GIORNO DEL RITORNO”

LA MACCHINA

Era la quinta volta, ormai, che tentavo di telefonare alla CyberMemory per farmi riparare il Real-O-Matic che si era nel frattempo definitivamente guastato ma, per la quinta volta, la voce metallica della segreteria telefonica mi annunciava che le prenotazioni odierne erano chiuse e che avrei dovuto telefonare il giorno dopo. Purtroppo però erano solo leContinua a leggere “LA MACCHINA”

Della sua natura animale

Mentre affondo le dita nella terra l’umido della notte mi morde la schiena. La luce arriva di taglio, arancione e sfocata come si conviene ad una notte di novembre. Almeno con il clima siamo in tema. Sudo e tremo. L’ombra dei rami rende le mie mani artigli scheletrici mentre arrancano nude nella ferita che stoContinua a leggere “Della sua natura animale”